Agevolazioni fiscali

L’Associazione COVA Contro, in quanto Organismo di Volontariato di cui alla Legge 11 agosto 1991, n. 226, rientra tra le Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale (ONLUS) ai sensi dell’art. 10, comma 8 del D. Lgs. 4 dicembre 1997, n. 460.

Il privato o l’impresa che effettuano una donazione per #AnalizziamolaBasilicata possono beneficiare di un trattamento fiscale agevolato.

Perché ciò sia possibile, però, è necessario che le donazioni siano tracciabili. Le donazioni in contante non rientrano in alcuna agevolazione e, comunque, le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra loro.

Se sei una persona fisica, in base alla normativa applicata alle donazioni effettuate a favore delle ONLUS, potrai scelgiere se:

  • detrarre dall’imposta lorda il 26% dell’importo donato, fino ad un massimo di 30.000 euro annui (art. 15, comma 1.1 del D.P.R. 917 del 22 dicembre 1986);
  • o dedurre dal tuo reddito le donazioni, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14, c. 1 del Decreto Legge 14 marzo 2005, n. 35, convertito in Legge 14 maggio 2005, n. 80).

Se sei un’impresa soggetta ad imposta sul reddito delle società, invece, potrai scegliere se:

  • dedurre dal reddito le donazioni in denaro per un importo non superiore a 30.000,00 euro o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art. 100, comma 2, lettera h) D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917);
  • o dedurre dal reddito le donazioni, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14, c. 1 del Decreto Legge 14 marzo 2005, n. 35, convertito in Legge 14 maggio 2005, n. 80).

Se non sai qual è la soluzione più adatta a te, anche perché la soluzione varia da caso a caso, rivolgiti al tuo consulente di fiducia o al tuo CAF.

Non dimenticare di conservare:

  • la ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale;
  • l’estratto conto della carta di credito, per donazioni con carta di credito;
  • l’estratto conto del tuo conto corrente (bancario o postale), in caso di bonifico o RID.